Palazzolo – Un ambizioso progetto del Comune per riqualificare l’asilo. Si spera nei fondi del PNRR

Palazzolo – Un ambizioso progetto del Comune per riqualificare l’asilo. Si spera nei fondi del PNRR

L’asilo nido comunale Il Girasole è protagonista dell’ambizioso progetto di riqualificazione che il Comune di Palazzolo ha in mente. Un’opera, il cui valore complessivo è di 640mila euro, per la quale il Comune si candida ad ottenere dallo Stato e da Regione Lombardia i fondi necessari. Ed è con questo obiettivo che la Giunta del sindaco Gabriele Zanni ha approvato in questi giorni l’aggiornamento del progetto esecutivo dei lavori di riqualificazione dell’asilo nido Il Girasole. Un passo avanti dopo che il primo progetto, approvato nel maggio 2021, era rimasto inattuato per mancato reperimento delle relative risorse finanziarie. Ora però, tanto il Governo italiano, quanto la Regione Lombardia stanno raccogliendo candidature di progetti per l’elargizione di contributi e Palazzolo ha deciso di giocarsi le sue carte, candidando Il Girasole per ottenere questi fondi. Dopotutto, l’esperienza per partecipare ai bandi, non manca. E la storia, anche recente, insegna che una buona parte dei progetti presentati, si siano aggiudicati i bandi.

Nello specifico, il contributo a cui punta Palazzolo verrebbe dai fondi del PNRR, e in particolare da quelli che Ministero dell’Istruzione ha stanziato per gli asili nido e le scuole dell’infanzia, per la costruzione, riqualificazione e messa in sicurezza delle strutture dedicate ai più piccoli.

Ma l’impegno della Giunta Zanni gurda, per aumentare le probabilità di finanziamento, anche al bando regionale RI–GENERA dedicato ai contributi per il contenimento dei consumi energetici delle strutture pubbliche attraverso l’integrazione con impianti a fonte rinnovabile. Per quanto riguarda questo bando verrà candidata, però, solo la parte del progetto relativa alla sola riqualificazione energetica dell’immobile. Infatti, il progetto candidato relativo al nido prevede il miglioramento sismico della struttura, nonché la riqualificazione energetica dell’intero immobile, mediante la formazione di un sistema a cappotto per l’isolamento termico delle facciate e della copertura, la sostituzione dei serramenti e l’installazione di un impianto fotovoltaico.

Vivi Franciacorta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *