Sicurezza Lago d’Iseo: firmato l’atto convenzionale per l’istituzione di un presidio acquatico

Sicurezza Lago d’Iseo: firmato l’atto convenzionale per l’istituzione di un presidio acquatico

E’ stato firmato questa mattina, a bordo della motonave Città di Bergamo, l’atto convenzionale per l’istituzione di un presidio acquatico nel lago d’Iseo, in vista dell’estate ormai imminente. Protagonisti,
oltre all’Autorità di Bacino – presenti il presidente Alessio Rinaldi e il direttore Gloria Rolfi – i comandi
provinciali dei Vigili del Fuoco di Brescia e Bergamo – rappresentati dai comandanti Luigi Giudice e
Vincenzo Giordano – e i prefetti Maria Rosaria Laganà e Giuseppe Forlenza.

L’accordo prevede la presenza, a partire dal prossimo fine settimana (15 e 16 giugno) e fino al 15 settembre, di un presidio di salvamento dei Vigili del Fuoco, costituito da 3 operatori con idonee abilitazioni e relative imbarcazioni (con annessa barella rigida) in propria dotazione.

“Una giornata importante per tutto il territorio – ha sottolineato il presidente di AdB Rinaldi – si tratta di
un accordo fondamentale per garantire il coordinamento nelle operazioni di emergenza, primo soccorso e sicurezza. É un obiettivo che abbiamo raggiunto grazie alla stretta collaborazione con le prefetture ed i comandi dei Vigili del Fuoco”. “Inoltre – ha aggiunto – per il comparto della sicurezza acquatica abbiamo messo a disposizione dei Vigili del Fuoco gratuitamente il casello idraulico di Iseo, che farà da sede operativa fino al 2030”.

“Mettiamo a disposizione uomini preparati – hanno precisato i comandanti bresciano e bergamasco – specificamente addestrati ad operare e a prestare soccorso nelle acque del lago. Una presenza qualificante a vantaggio dei fruitori di questi luoghi”. “Garantiremo la sicurezza dei cittadini – è stato dichiarato – in coordinamento con la centrale unica di emergenza: saremo pronti ad intervenire in maniera tempestiva in caso di necessità”.

I Vigili del Fuoco di Brescia opereranno sul Sebino dal 14 giugno al 28 luglio, quelli di Bergamo dal 4 agosto fino al 15 settembre: tutti i fine settimana saranno quindi presidiati.

Sicurezza e controllo devono essere le priorità – hanno invece sottolineato i due prefetti – e con questo accordo sappiamo di avere la certezza di capacità ed efficienza nella risposta in caso di emergenza”.

“Inoltre – hanno chiuso – è un ottimo esempio di sinergia tra le istituzioni: prefetture, sindaci, Autorità di
Bacino, tutti insieme per una maggior tranquillità delle migliaia di cittadini e turisti che frequentano il
lago d’Iseo”.

Vivi Franciacorta