Appuntamenti in Franciacorta: Speciale Il Canto delle Cicale

Appuntamenti in Franciacorta: Speciale Il Canto delle Cicale

Continua la rassegna “Il Canto delle cicale” a cura di Teatro Telaio ! Ecco gli eventi del 4 – 5 -6 Luglio 2022!

𝐋𝐮𝐧𝐞𝐝ì 𝟒 𝐥𝐮𝐠𝐥𝐢𝐨 𝐨𝐫𝐞 𝟐𝟏.𝟏𝟓

Ome, Borgo del Maglio

𝗜𝗟 𝗥𝗘𝗦𝗣𝗜𝗥𝗢 𝗗𝗘𝗟 𝗩𝗘𝗡𝗧𝗢 – 𝗖𝗔𝗗𝗔𝗗𝗜𝗘 𝗧𝗘𝗔𝗧𝗥𝗢

La storia di un ragazzo che, cercando la pioggia, perse se stesso.

C’era una volta il popolo degli uomini blu. Vivevano vicino a un grande lago così limpido che sulla sua superficie potevi vedere galleggiare le nuvole, le foglie, le stelle e i sassi bianchi del fondo. Certe sere il cielo si rifletteva sull’acqua e colorava il villaggio e i suoi abitanti d’azzurro e di blu. Ma un anno smise di piovere e il lago si prosciugò. “Guarda il cielo Alizar, il nostro lago ora è lassù, tu dovrai riportarlo quaggiù” La siccità affligge il popolo degli uomini blu. Il loro lago è secco. L’anziano del consiglio affida ad Alizar un compito: cercare la pioggia e riportare il lago sulla terra.

Alizar prima di partire va dalla sua amata Mounia. Promette che l’amerà anche quando sarà lontano, e lei che lo cercherà, anche se dovesse rimanere di lui solo “un respiro”. Mounia da una collina osserva Alizar allontanarsi e canta insieme ad un piccolo uccellino azzurro, una canzone di speranza. Alizar arriva in una foresta dove incontra due corvi, per proseguire oltre deve rispondere ad una domanda o pagare: Da dove viene il vento? Non sa rispondere, non ha soldi, e così i corvi chiedono le sue gambe, le braccia, il petto, gli occhi, la bocca, la testa, ma il suo “ultimo respiro”, Alizar lo manda a Mounia sulle ali dell’uccellino azzurro.

Nel villaggio degli uomini blu passano gli anni e Mounia aspetta il suo amato, finché una mattina quel piccolo uccellino entrando nella sua stanza con un soffio di vento la sveglia e lei decide di partire a cercare Alizar. Anche Mounia arriva alla foresta e i corvi la accolgono gracchiando la loro domanda. Mounia risponde, senza tentennamenti: “il vento è il respiro di Alizar”. I corvi scompaiono ma prima di scomparire lei vede nei loro occhi quello che era accaduto.

Restituisce il respiro a Alizar e lui svegliandosi trova davanti a sé una donna anziana, di cui riconosce il sorriso, mentre la bacia e Mounia torna giovane come il giorno che si erano lasciati. Il rito è compiuto: nel villaggio torna la pioggia.

Premi:

Miglior spettacolo alla 39a Edizione del Festival Nazionale di Teatro Ragazzi di Padova

𝐌𝐚𝐫𝐭𝐞𝐝ì 𝟓 𝐥𝐮𝐠𝐥𝐢𝐨 𝐨𝐫𝐞 𝟐𝟏.𝟏𝟓

Paderno Franciacorta, Piazza della Libertà

𝗘𝗦𝗘𝗥𝗖𝗜𝗭𝗜 𝗗𝗜 𝗙𝗔𝗡𝗧𝗔𝗦𝗧𝗜𝗖𝗔 – 𝗦𝗢𝗦𝗧𝗔 𝗣𝗔𝗟𝗠𝗜𝗭𝗜

Una casa grigia. Tre personaggi grigi. Annoiati, scialbi e obnubilati dal mezzo tecnologico, si muovono come prigionieri di un meccanismo prestabilito, il loro sguardo è sempre rivolto agli schermi. Ma ecco arrivare un elemento inaspettato!

Una farfalla sposterà il loro sguardo altrove e la casa diventerà teatro di nuove avventure e di trasformazioni. Un crescendo di emozioni e peripezie in cui i tre personaggi riscopriranno finalmente il potere della fantasia, in un continuo gioco a liberare i corpi e le menti.

Esercizi di fantastica racconta, con il linguaggio della danza e del movimento, il potere dell’immaginazione che trasforma cose e persone in qualcosa di sempre inaspettato e straordinario. Gli autori sono stati ispirati dall’idea di “Fantastica” dello scrittore Gianni Rodari, di cui nel 2020 si sono celebrati i 100 anni dalla nascita. Vicino al surrealismo degli anni ’50 e ispirandosi all’opera di Alfred Jarry e alla sua patafisica (la scienza delle soluzioni immaginarie), Rodari affermava infatti l’esistenza di una Fantastica in totale contrapposizione alla Logica.

Premi:

Premio della giuria e del pubblico Vimercate Ragazzi Festival 2021

𝗠𝗲𝗿𝗰𝗼𝗹𝗲𝗱ì 𝟲 𝗹𝘂𝗴𝗹𝗶𝗼 𝗼𝗿𝗲 𝟮𝟭.𝟭𝟱

Provaglio d’Iseo, Piazza Portici

𝗣𝗜𝗡𝗗𝗔𝗥𝗜𝗖𝗢 – 𝗖𝗜𝗥𝗖𝗢 𝗜𝗠𝗣𝗥𝗢𝗩𝗩𝗜𝗦𝗢

Un volo in bilico tra il reale e l’immaginario. Il viaggio libero e visionario che un aviatore ormai vecchio compie sul filo dei ricordi.

Un’avventura vissuta in gioventù, o forse nella dimensione fiabesca del sogno ad occhi aperti.

Si gonfia il pallone della mongolfiera: Tutti A Bordo, Si Parte!

Come in una lanterna magica, grazie alla potenza evocativa della musica e delle immagini, entriamo in un mondo di creature straordinarie e improbabili incontri. La danza di un polpo viola e d’argento, le ali variopinte di un coloratissimo uccello, i simpatici equilibrismi di una scimmietta circense, e ancora l’elefante, il dinosauro, l’unicorno… Personaggi ora seri ora buffi che, grazie all’utilizzo dei trampoli, diventano di straordinarie dimensioni e di grande impatto visivo. La storia si srotola tra sorprese e risate, guidandoci in questo onirico, improbabile, meraviglioso Viaggio.

wp_284188

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.