Riccardo Ricci Curbastro eletto all’unanimità presidente dell’European Federation of Origin wines

Riccardo Ricci Curbastro eletto all’unanimità presidente dell’European Federation of Origin wines

“Sono onorato di essere stato rieletto alla presidenza dell’EFOW. Oggi le denominazioni di vino si trovano ad affrontare numerose sfide, come: il calo dei consumi, lo status dei nostri prodotti nella società e la sostenibilità. Con i miei colleghi, intendo portare avanti e rafforzare il lavoro svolto in questi ambiti, e in particolare esaminare gli strumenti di cui il nostro settore ha bisogno per continuare a offrire prodotti di qualità ai consumatori. Faremo sentire la nostra voce nei dibattiti sul futuro della viticoltura a livello europeo che si svolgeranno in questo anno e ricorderemo il ruolo essenziale che i nostri vini a denominazione e i nostri viticoltori svolgono nel preservare il dinamismo economico, sociale, ambientale e culturale di molte regioni europee”. 

Con queste parole Riccardo Ricci Curbastro, titolare dell’Azienda Agricola Ricci Curbastro di Capriolo (Brescia), commenta la sua rielezione all’unanimità come presidente di EFOW – European Federation of Origin Wines, associazione che promuove gli interessi dei vini europei con una denominazione di origine e/o un’indicazione geografica protetta, per i quali Italia e Francia sono leader.

“Ormai vent’anni fa, il ‘sistema vino’ ha stimolato e creato a Bruxelles un luogo di rappresentanza delle Denominazioni d’Origine (DO), dove convergono le istanze delle grandi e delle piccole denominazioni. Brescia – spiega Riccardo Ricci Curbastro – esprime un paio di medie DO, ovvero Lugana e Franciacorta, entrambe di grande successo perché guidate da Consorzi che sanno fare la sintesi delle esigenze dei diversi territori; anche le piccole denominazioni, tuttavia, trovano in questo luogo una rappresentanza concreta delle rispettive voci. Il lavoro dei Consorzi assomiglia molto a quello che dobbiamo imparare a fare in Europa, e quest’anno sarebbe opportuno condividerne i contenuti e le modalità con i candidati al Parlamento Europeo, affinché si impegnino ancora di più a lavorare sinergicamente per la difesa delle peculiarità delle singole Denominazioni d’Origine, che ‘raccontano’ territori, strutture produttive, contesti sociali anche molto diversi tra loro ed in continuo divenire”.

Riccardo Ricci Curbastro, attuale presidente di Equalitas e past president di Federdoc, aveva già ricoperto la carica di presidente dal 2003, anno della fondazione di EFOW, fino al 2016 e torna ora sulla scena europea dopo il mandato di 7 anni di Bernard Farges.

“Vorrei ringraziare di cuore il mio collega e amico Bernard Farges – conclude Riccardo Ricci Curbastro – per il lavoro svolto negli ultimi 7 anni. Ha saputo guidare le nostre denominazioni durante grandi crisi, come le tasse di Trump e la crisi del COVID19, e ha vinto importanti battaglie durante la riforma della PAC post-2022 e la riforma delle Indicazioni Generali”.

Vivi Franciacorta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.