IL FRANCIACORTA TIENE NELL’ANNO COVID E RILANCIA CON ATTENZIONE AL PIANETA

IL FRANCIACORTA TIENE NELL’ANNO COVID E RILANCIA CON ATTENZIONE AL PIANETA

Anche nella tempesta perfetta del Covid19, che ha messo in ginocchio l’economia di mezzo mondo, la qualità e le innovazioni tecnologiche in chiave e-commerce hanno consentito al marchio “Franciacorta” di tenere testa alle sfide ed alla crisi. E così l’assemblea generale presieduta dal presidente Silvano Brescianini può puntare alle prossime sfide con buona lena e sicurezza, aprendo al mercato statunitense, sempre nel rispetto del pianeta.

“Il 2020 è stato sicuramente un anno complicato e anche l’inizio di questo si è mostrato incerto sin dall’inizio, ma rimaniamo ottimisti! Abbiamo chiuso con un decremento dei volumi del -11%, ma tutto sommato possiamo considerare un risultato discreto anche alla luce dei risultati dei nostri competitors. In questo contesto difficile abbiamo registrato alcuni segnali positivi: come i risultati nella GDO, le ottime performance delle vendite on-line, dove spesso Franciacorta è risultata essere tra le denominazioni più richieste a testimonianza della qualità e della forza del marchio verso il consumatore finale, la crescita in Svizzera, i risultati conseguiti dalla nuova campagna “Very Italian, Very Franciacorta” e dalla comunicazione social.”

Ha aperto così l’annuale Assemblea dei soci, il Presidente del Consorzio Franciacorta guardando al 2021 con grandi aspettative.  A partire dal mese di maggio, Franciacorta riprenderà le attività di promozione a pieno ritmo, numerosi saranno gli appuntamenti sia in Italia che all’estero, sempre nel rispetto delle regole anti Covid: a partire dalla partnership con 1000Miglia fino al consueto appuntamento con il Festival Franciacorta in cantina.

Successivamente è stato fatto un esame del bilancio 2020 che ha visto un significativo investimento in comunicazione per la nuova campagna stampa “Very Italian, Very Franciacorta” promossa a supporto del posizionamento di Franciacorta. È stato inoltre approvato all’unanimità il budget 2021, quest’ultimo continuerà a prevedere un focus sulle attività oltre confine che rimarranno uno degli obiettivi per il futuro attraverso investimenti nei paesi di riferimento per la realizzazione di attività di stampa e pubbliche relazioni.

Una particolare attenzione va alla Cina che costituisce oggi uno dei mercati emergenti più rilevanti a livello globale, nonostante le criticità è stato fondamentale iniziare due anni fa con un primo approccio per muovere i primi passi e costruire insieme ad esperti qualificati il nome che identifica Franciacorta.

“Negli USA per la prima volta su Vinous – la rivista specializzata edita da Antonio Galloni, probabilmente la più prestigiosa a livello mondiale – il giornalista Eric Giudo a dicembre ha scritto: I think it’s time that we all have a paradigm shift and welcome Franciacorta into our cellars.

E’ un primo, piccolo, passo per Franciacorta per diventare una categoria nel primo mercato mondiale.”


Durante l’Assemblea è stato distribuito a tutti i presenti un importante documento intitolato “Linee Guida per una viticoltura sostenibile” frutto di un lavoro svolto in questi mesi tra l’ufficio tecnico del Consorzio Franciacorta e i gruppi tecnici franciacortini appartenenti al comitato tecnico. Il documento ha come obbiettivo condividere e fissare dei principi comuni a tutti coloro che, indipendentemente dai modelli di difesa adottati (integrata o biologica), considerano doveroso e necessario adottare una difesa tecnicamente moderna e consapevole, sempre rivolta al rispetto del nostro pianeta.

Brescianini conclude il suo intervento ringraziando nuovamente i presenti per la fiducia e ribadendo il proprio orgoglio e responsabilità verso il proprio incarico, che porta avanti ogni giorno con passione ed entusiasmo, ringraziamenti anche a Coldiretti, Confagricoltura e CIA.

wp_284188

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *